Pizza al BBQ fatta in casa

Come trasformare il tuo BBQ in un vero forno per la pizza... e ancora come si prepara la pizza al barbeque.... ti sveliamo i nostri consigli su  ingredienti, tempi di cottura, impasto e gli accessori indispensabile da usare...

La pizza è come la carne. Difficile trovare chi non la mangerebbe anche ogni giorno. Un piatto semplice, ma solo in apparenza. La sostanza è qualcosa in più. Ed è quella che noi cerchiamo. Ma dove trovarla? “In pizzeria“, direte voi. “E grazie!“, rispondiamo noi. Ma è mai possibile che al giorno d’oggi dobbiamo ancora mettere il naso fuori casa ogni volta che vogliamo affondarlo in una bella pizza calda e fumante?

  • DOMANDA: “E se te la preparassi da solo?“.... "ma come cuocerla?“!
    • RISPOSTA: Con il BBQ visto che lo abbiamo usato anche ieri per una griliata eccezzioale con gli amici. OK allora questa sera PIZZA con tutta la famiglia! ma sorge spontane una domanda su come cuocere la pizza sulla griglia? C’è bisogno di qualcosa su cui poggiare l’impasto. Sì, ma cosa?

In questo articolo ti suggeriremo il modo su come trasformare il tuo barbecue in un vero forno per la pizza dai tempi di cottura alla guarnizione, dall'impasto alla pietra per pizza da utilizzare.

  • DOMANDA: Come possiamo replicare sul barbecue di casa propria l’effetto cottura su pietra del pizzaiolo di fiducia?
    • RISPOSTA: La soluzione ce la fornisce Weber con una della sue innummerevoli accessori come  la sua pietra per pizza Gourmet BBQ System™. Realizzato in cordierite, un minerale capace di resistere anche a temperature di 1200 °C, questo disco in pietra garantisce una cottura uniforme della tua pizza. Un accessorio che ti farà amare ancora di più il tuo barbecue. O ti fornirà una scusa in più per deciderti a compiere finalmente il fatidico passo ed entrare nella grande famiglia dei grigliatori.

La pizza richiede solo pochi ingredienti e quindi la qualità di ciascuno è fondamentale. La classica pizza napoletana prevede mozzarella, pomodori, basilico e un filo d'olio di oliva, ma non esitate a sperimentare.

LE DOSI (per 4 pizze)

360ml di acqua
18–20g di sale
2g di lievito
620–650g di farina
250–320g di salsa di pomodoro:
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
320–400 g di mozzarella o fior di latte
1 cucchiaio di origano
20 foglie di basilico fresco
Sale, a piacere

ISTRUZIONI

  1. Lavorare a una temperatura ambiente di 20– 25° C. Versare l’acqua in un mixer, sciogliere il sale, aggiungere il 10% della farina e quindi il lievito. Avviare il mixer, quindi aggiungere gra- dualmente il resto della farina fino a ottenere un composto omogeneo.
  2. Lavorare l’impasto a bassa velocità per 20 minuti, fino a ottenere una palla. Per ottenere una consistenza ottimale, controllare la quan- tità di acqua. L’impasto deve essere appiccico- so, morbido ed elastico al tatto.
  3. Rimuovere l’impasto dal mixer e metterlo a riposare su una superficie per 2 ore, a una tem- peratura ambiente di 28°C. Tagliare quindi l’im- pasto in palline o “panetti”, da circa 170–230g ciascuno.
  4. Mettere i panetti in una scatola o su un vasso- io per la seconda fase della lievitazione, 4–6 ore.
  5. Quando il barbecue è pronto, mettere la pie- tra per pizza sul barbecue e lasciarla riscalda- re a temperatura elevata su calore indiretto, per 30–40 minuti. Preparare un cesto pieno di bricchetti o carbone.
  6. Condire la salsa di pomodoro con origano e sale. Affettare la mozzarella. Stendere i panet- ti formando dei dischi – al centro, lo spessore non deve essere superiore a 4 mm. Aggiungere un cesto di bricchetti o di carbone al barbecue e chiudere il coperchio. Distribuire un quarto della salsa di pomodoro al centro di ogni base, quindi, con un movimento a spirale, ricoprire tutta la base con la salsa (lasciando 1 cm libero lungo il bordo esterno). Distribuire uniforme- mente la mozzarella su tutte le pizze e quindi aggiungere alcune foglie di basilico e un filo d’olio extravergine d’oliva.
  7.  Cospargere la pala per pizza con farina per rendere la superficie scivolosa. Utilizzando la pala per pizza, posizionare la pizza sulla pietra per pizza e chiudere immediatamente il coperchio del barbecue. Cuocere a calore indiretto.

Non dimentichiamo che per cucinare una pizza napoletana perfetta dobbiamo tener presente queste semplice regole sulla cottura:

  • Il tempo di cottura ideale è di 90 secondi a 450° C, quindi più alta è la temperatura, migliore sarà il risultato, con un tempo di cottura ridotto.
    • Se si utilizzano i bricchetti, occorreranno circa 8 minuti per la pizza, ma la combustione durerà anche per un paio d’ore.
    • Se si usa il carbone, è possibile ridurre ulteriormente i tempi di cottura a soli 4–5 minuti, in quanto la temperatura nel barbecue sarà più alta, ma bisognerà aggiungere un mezzo cestino di carbone acceso ogni 20 minuti.
    • Se si utilizza un barbecue a gas bisognerà aumentare al massimo la temperatura del bruciatore in corrispondenza della pietra.


L'ACCESSORIO  INDISPENSABILE

Per un'autentico "cornicione" italiano, la pietra per pizza Gourmet BBQ System Weber è l’alleata ideale di ogni grillmaster. La pietra assorbe l’umidità, creando una pizza cotta alla perfezione, leggera e croccante, senza bruciarla. La pietra è ottima anche per cuocere pane, biscotti e persino patatine.

Pietra per pizza

 

Pietra per pizza,la migliore soluzione.
Con la pietra per pizza Gourmet BBQ System risparmierai i soldi del biglietto. Pizza, pane o un dessert... la dolce vita non è mai lontana.
vedi anche...

Pietra per pizza

 

Pietra per pizza, rotonda da 26 e 36 cm.
Compatibile con: Compatibile con tutti i barbecue Weber® a carbone da 47 cm in su, con la serie Q 200/2000 e con i barbecue a gas più grandi.
vedi anche...

Pietra per pizza

 

Pietra per pizza, rotonda da 26/46 cm.
Compatibile con i Barbecue elettrici della serie Pulse 1000/2000 e tutti i barbecue a gas, a carbone e Q Weber®. La versione da 46 cm è compatibile con BBQ a gas e a carbon. vedi anche...